Al servizio della sicurezza

Al servizio della sicurezza

Vi porgo il saluto a nome del Consiglio di Stato e Vi ringrazio per l’invito a partecipare alla cerimonia di consegna del Diploma cantonale di Agente di sicurezza privata. Una professione la vostra in continua ascesa e che impiega nel nostro Cantone oltre 1’000 persone, attive giornalmente nello svolgimento di compiti di sicurezza presso aziende e privati, come pure sulle nostre strade per la gestione del traffico, le ronde di controllo e il mantenimento della sicurezza su suolo privato durante manifestazioni ed eventi sportivi.

Conoscenze e competenze al servizio dei cittadini

Conoscenze e competenze al servizio dei cittadini

Vi porgo il saluto a nome del Consiglio di Stato e Vi ringrazio per l’invito a partecipare a questo appuntamento ricorrente e consolidato qual è la Giornata del Comune che propone temi di discussione interessanti e sempre attuali. Il tema proposto quest’anno, ovvero la possibilità dei Comuni di non assumere soltanto un ruolo di spettatori passivi davanti alla crisi economica – ripropone in una chiave più che mai attuale l’importanza di avere dei Comuni forti, dinamici e propositivi.

Strade e controlli: frontalieri indisciplinati e sicurezza

Strade e controlli: frontalieri indisciplinati e sicurezza

I nostri agenti si sentono rinfacciare dalla cittadinanza di “raccogliere la tredicesima” o di eseguire controlli radar invece di “rincorrere i ladri”. Questo perché questi cittadini sono incappati in un’infrazione del codice stradale, unitamente però ad un gran numero di frontalieri e talvolta di autori dei furti compiuti nelle vicinanze.

Si voterà sulla riforma delle tutorie

Si voterà sulla riforma delle tutorie

È riuscito il referendum dei Comuni contro la riforma delle tutorie, che prevede la contestata professionalizzazione delle autorità regionali di protezione. A pochi giorni dalla scadenza del termine, fissato per venerdì, sono già una cinquantina (oltre il minimo previsto dalla Costituzione) gli enti che si appellano al voto popolare. La notizia è stata anticipata ieri sera dal Quotidiano della RSI. È la prima volta che i Comuni lanciano un referendum. Le adesioni sono state raccolte in breve tempo.

Tutorie professionalizzate: tira aria di referendum

Tutorie professionalizzate: tira aria di referendum

I Comuni stanno valutando come muoversi contro la modifica voluta dal parlamento. La domanda di referendum ancora non è formalizzata. Ma tra i Comuni ticinesi c’è chi si sta mobilitando perché contrario alla decisione del parlamento di professionalizzare la figura del presidente delle nuove “Autorità regionali di protezione” (Arp), ovvero le Tutorie. Durante la seduta del Gran Consiglio dello scorso 26 settembre, il plenum aveva dato luce verde alla riforma della Legge sull’organizzazione e la procedura in materia di tutele e curatele.

Con l’amico Norman a caccia di cicit

Con l’amico Norman a caccia di cicit

Brevi (ma intensi) momenti di pastorizia prima di concedersi alle prelibatezze gastronomiche. È successo a Contra, sulla terrazza del ristorante di Antonio Ferriroli, novello sindaco di Brione s/Minusio ma prima ancora ottimo oste di nostrana sensibilità. Ferriroli, spalleggiato dall’amico di vecchia data Norman Gobbi, consigliere di Stato, ha ammansito una vivace capretta e un più compassato caprone, utilizzati ahiloro come manifesti viventi di quanto si poteva gustare all’interno. Tutta da interpretare l’esclamazione sfuggita al direttore del Dipartimento istituzioni: “Che barba!”.

Nuovi rischi da antichi territori?

Nuovi rischi da antichi territori?

La penisola balcanica nuovamente in ebollizione? In Grecia, oltre l’emergenza economico-finanziaria, si sta vivendo un’emergenza per gli importanti flussi migratori con circa 800mila presenze illegali, entrate principalmente dal confine con la Turchia. In Kosovo, la disoccupazione giovanile tocca il 75% e l’UE conferma la sua incapacità di risanare un paese corrotto e mafioso. La caldaia balcanica è nuovamente in ebollizione?

Bissone, vicesindaco sospesa

Bissone, vicesindaco sospesa

Sospensione cautelare dalla funzione di membro del Municipio di Bissone della signora Daniela Marazzi Fontana. 

Il Consiglio di Stato, su proposta del Dipartimento delle istituzioni, comunica di aver sospeso con effetto immediato e a titolo cautelare dalla funzione di membro del Municipio di Bissone la signora Daniela Marazzi Fontana, ai sensi dell’art. 198 cpv. 1 della LOC.