Nominato il Sostituto Comandante della Polizia cantonale

Nominato il Sostituto Comandante della Polizia cantonale

Il Consiglio di Stato, nella seduta di martedì 26 novembre 2013, ha nominato il signor Lorenzo Hutter quale Sostituto Comandante della Polizia cantonale ticinese. La nuova funzione, introdotta di recente nell’organico, prevede la direzione dell’Area dello Stato Maggiore, segnatamente la Sezione pianificazione e impiego, compresa la Centrale cantonale d’allarme (CECAL), e il Reparto interventi speciali.

Concetto relativo agli stazionamenti dell’Esercito: il Ticino conferma luoghi e posti di lavoro

Concetto relativo agli stazionamenti dell’Esercito: il Ticino conferma luoghi e posti di lavoro

Ieri sera il Presidente della Confederazione e capo del DDPS Ueli Maurer, affiancato dal Capo dell’Esercito Comandante di corpo André Blattmann, ha presentato ai Cantoni il concetto relativo agli stazionamenti a seguito della prevista riforma relativa all’Ulteriore sviluppo dell’Esercito (USEs/WEA). Molte erano le incognite sulla futura presenza delle forze armate a sud delle Alpi, date in particolare dalla pressione per un ridimensionamento dei costi di gestione sulle infrastrutture di istruzione, condotta e logistica.

Esito della votazione consultiva per l’aggregazione tra i Comuni di Origlio e Ponte Capriasca

Esito della votazione consultiva per l’aggregazione tra i Comuni di Origlio e Ponte Capriasca

Il Dipartimento delle istituzioni informa di aver preso atto del risultato dell’odierna votazione consultiva per l’aggregazione tra i Comuni di Origlio e di Ponte Capriasca.

Dopo i preavvisi negativi da parte dei Municipi di Origlio e di Ponte Capriasca e della maggioranza della Commissione di studio, anche la popolazione ha rigettato il progetto aggregativo con un voto negativo da parte dei cittadini di Origlio (70.85% di no) e di Ponte Capriasca (57.86% di no).

Quattro serate pubbliche sul Piano cantonale delle aggregazioni

Quattro serate pubbliche sul Piano cantonale delle aggregazioni

Il Consiglio di Stato rinnova l’invito a partecipare al ciclo di serate pubbliche che – durante le prossime settimane – accompagnerà la prima fase di consultazione del Piano cantonale delle aggregazioni (PCA), aperta ufficialmente lo scorso 7 novembre. Questo il calendario definitivo degli incontri previsti nelle quattro regioni principali del Cantone:

Un progetto virtuoso che migliora la qualità di vita di tutti

Un progetto virtuoso che migliora la qualità di vita di tutti

Vi porgo il saluto a nome del Consiglio di Stato a questa importante cerimonia per consegna del premio “Comune impegnato” alla Città di Bellinzona per l’attuazione virtuosa del suo Piano di mobilità scolastica. Un premio prestigioso che testimonia l’impegno concreto della Città nell’aumentare la sicurezza lungo i tragitti che i bambini percorrono abitualmente per recarsi a scuola.

Les détails seront rendus publics le 25 novembre

Les détails seront rendus publics le 25 novembre

Le Département fédéral de la défense (DDPS) communiquera les détails de l’opération aux cantons le 25 novembre en fin de journée, a indiqué lundi Karin Suini, porte-parole du DDPS. Ces derniers pourront prendre position jusqu’à la mi-janvier.

Le Valais est suspendu au sort de la base militaire à Sion. Le verdict sur son maintien ou sa fermeture agite le monde politique valaisan, divisé sur la question. L’UDC du Valais romand et le PDC demandent le maintien de la base aérienne.

Kantone warten auf konkrete Informationen

Kantone warten auf konkrete Informationen

Das VBS will den Immobilienbestand verkleinern. Was das für die Kantone genau heisst, wird erst Mitte Monat kommuniziert. Einige Stände wehren sich schon jetzt gegen den Abbau.

Die Kantone warten auf Informationen zum geplanten Umbau der Armee und dem damit verbundenen Abbau von Standorten wie Waffenplätzen und Flugplätzen. Während einige sich bereits gegen Schliessungen aussprechen, halten sich andere bedeckt zu allfälligen Befürchtungen.

Appalti a Locarno: “Siamo sorpresi”

Appalti a Locarno: “Siamo sorpresi”

Il consigliere di Stato Norman Gobbi non era al corrente né delle lacune nell’assegnazione dei mandati pubblici, né delle indagini della Magistratura. Il consigliere di Stato Norman Gobbi, responsabile del Dipartimento delle istituzioni

“Siamo rimasti sorpresi anche noi”. Il consigliere di Stato Norman Gobbi commenta la vicenda delle lacune nell’assegnazione di appalti pubblici a Locarno. Il Governo, spiega il ministro leghista, non era informato delle indagini della Magistratura.