Degrado, interviene il Cantone

Degrado, interviene il Cantone

Norman Gobbi su Muralto: ‘Tavola rotonda per pianificare azioni di polizia e di tipo sociale’. Il consigliere di Stato: ‘Sotto la coordinazione della Gendarmeria territoriale, un’analisi della situazione per isolare le problematiche e capire come risolverle’

Test di guida per gli italiani? Gobbi: “Una provocazione seria”

Test di guida per gli italiani? Gobbi: “Una provocazione seria”

Lo “stile latino” al volante si sta diffondendo e il ministro Gobbi caldeggia il test per i neo-residenti. Esiste uno stile di guida all’italiana? E non parliamo del piede di Nuvolari, ma di una presunta tendenza dei nostri vicini a violare in Ticino le norme della circolazione. Lo pensa il consigliere di Stato Norman Gobbi che, sul  Mattino, ha accennato all’idea di un esame speciale di guida per i neo-residenti italiani. 

“Farera, non ci siamo!”

“Farera, non ci siamo!”

La Commissione nazionale per la prevenzione della tortura boccia l’istituto carcerario della Farera. Gobbi: “Il carcere è conforme!”

La Stampa promossa, la Farera bocciata. Come riferisce Teleticino, è questa la posizione della Commissione nazionale per la prevenzione della tortura nel suo quarto rapporto di attività sulle carceri svizzere, reso noto oggi.

Progettare il Ticino che verrà

Progettare il Ticino che verrà

Una nuova convivenza. Al via il progetto per riassegnare i compiti tra Cantone e Comuni. «È già positivo il fatto di aver condiviso il punto di partenza così come il metodo di viaggio, anche se ancora non sappiamo quale sarà la destinazione finale». Con questa immagine il direttore delle Istituzioni Norman Gobbi ha definito «l’ambizioso» progetto di riforma dei compiti e dei flussi finanziari tra Cantone e Comune presentato ieri a Bellinzona.

Svizzera- Italia, oltre il calcio…

Svizzera- Italia, oltre il calcio…

In Ticino, quasi un residente su cinque è italiano. In queste serate e nottate calcistiche, la mente è leggera, intrattenuta dal pallone che sui campi brasiliani accende le passioni di quasi tutto il globo. Per gli abitanti del nostro triangolo di terra ticinese questo periodo è un periodo sportivamente ed emotivamente travagliato: gli animi vivono sentimenti contrastati. Da un lato, poco meno di tre residenti su dieci sono stranieri e quindi il loro cuore calcistico batte per squadre diverse.

Esercito e Protezione Civile si preparano insieme per affrontare le calamità: conclusa l’esercitazione “Galileo 2014”

Esercito e Protezione Civile si preparano insieme per affrontare le calamità: conclusa l’esercitazione “Galileo 2014”

Esondazione di un fiume, ritrovamento di un ordigno della 2^ guerra mondiale e sversamento di sostanze radioattive: è questo lo scenario dell’esercitazione “Galileo 2014” che si è svolta questa mattina a Padova e che ha visto impegnati Reparti dell’Esercito e personale di tutte le componenti del Servizio Nazionale della Protezione Civile.

L’esercitazione, che ha coinvolto circa 1.000 uomini di Esercito, Protezione Civile, Vigili del Fuoco e Polizia di Stato, è partita dall’aeroporto dell’Aeronautica Militare “G. Allegri” ed è proseguita lungo il corso del fiume Bacchiglione.

I nuovi agenti dichiarano fedeltà

I nuovi agenti dichiarano fedeltà

Cerimonia di dichiarazione a Locarno per i nuovi poliziotti e addetti alla gestione e custodia. Sabato pomeriggio, presso il Palexpo Fevi a Locarno, si è tenuta la cerimonia di dichiarazione di fedeltà alla Costituzione e alle leggi da parte degli aspiranti e agenti della Scuola cantonale di polizia SCP 2013, della Scuola agenti di custodia SAC 12. corso 2013 e 13; corso 2014 e del Servizio gestione detenuti 2013.

I rappresentanti dei Patriziati e delle Borghesie svizzere uniti per il 70esimo

I rappresentanti dei Patriziati e delle Borghesie svizzere uniti per il 70esimo

Presenti, tra i molti ospiti illustri, la Consigliera federale Simonetta Sommaruga.A 10 anni dall’ultimo incontro avvenuto a Locarno e a 70 dallo storico raduno che vide la nascita dell’Associazione dei Patriziati e delle Borghesie svizzere proprio a Lugano, i Patrizi svizzeri si sono ritrovati sulle rive del Ceresio per l’Assemblea generale annuale.

Si è trattato di un evento importante, che ha fatto affluire in Ticino oltre 500 persone, di cui 320 delegati in rappresentanza di Enti patriziali, Corporazioni e Borghesie di tutta la Svizzera.