2a conferenza RSS: la sicurezza, un compito confederale!

2a conferenza RSS: la sicurezza, un compito confederale!

Si è riunita oggi per la seconda volta a Interlaken la Conferenza della Rete integrata Svizzera per la sicurezza (RSS). All’incontro hanno preso parte 330 persone attive in ambito pubblico, politico e nell’economia privata. Nel corso della conferenza sono stati presentati i risultati dell’Esercitazione della Rete integrata Svizzera per la sicurezza 2014 (ERSS 14) che ha avuto luogo lo scorso anno e al quale ha preso parte anche il Canton Ticino.

Il Direttore del Dipartimento delle istituzioni nonché Presidente della Conferenza governativa degli affari militari, della protezione civile e dei pompieri (CG MPP) Norman Gobbi, ha preso parte oggi alla seconda Conferenza della Rete integrata Svizzera per la sicurezza della quale presiede la Piattaforma politica.

Nel corso della giornata sono stati presentati e discussi il rapporto conclusivo e i risultati dell’esercitazione che si è svolta a livello federale dal 3 al 21 novembre 2014. Sull’arco di tre settimane sono state simulate sul territorio nazionale alcune situazioni di crisi tra le quali una penuria prolungata di energia elettrica e una pandemia influenzale. Anche il Canton Ticino ha partecipato alla simulazione, scegliendo lo scenario relativo alla penuria di energia elettrica.

In generale, nel rapporto conclusivo pubblicato sul sito della Confederazione emerge che tutti gli attori coinvolti nell’esercitazione dello scorso autunno (Uffici federali, Cantoni, Comuni, economia privata e altri servizi coinvolti) sono in grado di affrontare e gestire le crisi in modo coordinato, anche se in questo ambito vi sono dei margini di miglioramento. In ottica futura, andranno consolidate le lezioni apprese durante l’esercitazione, così come le raccomandazioni contenute nel rapporto conclusivo ed emerse nell’incontro odierno.

In questo senso, il Consiglio federale e i Cantoni hanno deciso di rendere permanenti, al termine della fase pilota prevista per fine 2015, le strutture della RSS, le quali sono state valutate uno strumento adeguato che consente alla Confederazione e ai Cantoni di dialogare e di coordinarsi di fronte alle principali sfide legate alla sicurezza del nostro Paese, e che permette nel contempo di elaborare delle misure concrete nel rispetto delle strutture federaliste.

http://www.news.admin.ch/NSBSubscriber/message/attachments/39578.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.