“Adesso che l’Italia mantenga la parola data”

“Adesso che l’Italia mantenga la parola data”

NORMAN GOBBI – Il Consigliere di Stato: “Abbiamo obbligato Berna e Roma a sedersi ad un tavolo e trattare: se non é un successo questo…”

Tra chi, in casa leghista, vede lo sblocco dei ristorni come una delusione c’é anche chi vede il bicchiere mezzo pieno e raccoglie i frutti del lavoro di un anno. Il Consigliere di Stato Norman Gobbi ritiene infatti un successo l’evolversi della situazione tra Italia e Svizzera.

“Essere arrivati a questo punto é un successo della Lega. Il blocco dei ristorni ha infatti obbligato il governo svizzero e quello italiano a trattare ed era questo l’obiettivo dell’azione intrapresa quasi un anno fa. Forse si poteva pretendere qualcosa di più, ma il risultato é comunque importante e adesso aspettiamo l’esito dell’incontro fra i rappresentanti di Stato del 24 maggio”.

Un incontro dove anche il Ticino avrà voce in capitolo?

“Direi proprio di si, dato che saranno presenti uno tra il Presidente del Consiglio di Stato Marco Borradori o la Direttrice del DFE Laura Sadis, se non tutti e due. Quella di oggi va intesa quindi come una prima vittoria per il nostro Cantone e per la Lega, anche se non quella finale”.

Cosa dovrebbe succedere se non si riuscisse a trovare un’intesa soddisfacente col governo italiano?

“Si valuterà se bloccare nuovamente i ristorni, che siano quelli del 2011 o del 2012”

MS, http://www.mattinonline.ch/10026/adesso-che-litalia-mantenga-la-parola-data

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.