Approvati i «Principi della collaborazione tra Confederazione e Cantoni nella gestione di eventi estremi»

Approvati i «Principi della collaborazione tra Confederazione e Cantoni nella gestione di eventi estremi»

Un gruppo di lavoro costituito di rappresentanti della Confederazione e dei Cantoni ha elaborato una serie di principi per la collaborazione tra Berna e le autorità cantonali nella gestione di eventi estremi. In funzione della gestione di simili eventi, è considerato prioritario il rafforzamento del coordinamento intercantonale. I principi, approvati dai responsabili politici della «Rete integrata Svizzera per la sicurezza (RSS)» e trasmessi allo «Stato maggiore federale per gli eventi NBC e le catastrofi naturali», saranno verificati ed eventualmente adeguati in occasione dell’esercitazione RSS 2014. Quest’ultima si svolgerà in novembre e consentirà di analizzare il funzionamento della collaborazione in caso di evento tra la Confederazione e i Cantoni e a livello intercantonale.

Nel 2011, in seguito agli eventi di Fukushima, il Consiglio federale ha istituito un gruppo di lavoro interdipartimentale per la verifica delle misure di protezione d’emergenza in caso di eventi estremi in Svizzera (gruppo di lavoro IDA NOMEX). Sulla base del rapporto IDA NOMEX, il Consiglio federale ha assegnato diversi incarichi volti a migliorare la protezione d’emergenza in caso di eventi estremi.

Conformemente alla «Misura IDA NOMEX 17», il DDPS, in collaborazione con gli organi competenti della Confederazione e dei Cantoni (nel quadro del cosiddetto «Meccanismo di consultazione e di coordinamento della Rete integrata Svizzera per la sicurezza [MCC RSS]»), ha elaborato i principi della collaborazione tra Confederazione e Cantoni per la gestione di eventi estremi.

Gli otto principi sono stati elaborati da un gruppo di lavoro costituito di rappresentanti della Confederazione e dei Cantoni, sotto la direzione di André Duvillard, delegato della Confederazione e dei Cantoni per la Rete integrata Svizzera per la sicurezza. I principi rispecchiano le competenze e le responsabilità attribuite alla Confederazione e ai Cantoni dalle basi legali vigenti e tengono conto del ruolo essenziale svolto, in caso di evento di portata nazionale, dai processi di comunicazione in caso di crisi e a livello di condotta («organi direttivi») nonché dall’allestimento di un quadro integrale della situazione (SWISSREL). Ulteriori tematiche rette dai principi sono: la gestione nazionale delle risorse; la cooperazione con terzi; l’istruzione in seno alla RSS e gli impieghi sussidiari dell’esercito. 

Il valore aggiunto dei principi è rappresentato in primo luogo dal fatto che si tratta di un prodotto elaborato e approfondito congiuntamente da rappresentanti della Confederazione e dei Cantoni. In secondo luogo, essi costituiscono un elenco conciso ed efficace dei principali ambiti tematici in cui la collaborazione tra Confederazione e Cantoni è destinata a facilitare la gestione di eventi estremi.

I principi sono stati approvati dai responsabili politici della RSS (consigliera federale Simonetta Sommaruga, consigliere federale Ueli Maurer, consigliere di Stato Norman Gobbi, consigliere di Stato Hans-Jürg Käser) e trasmessi allo «Stato maggiore federale per gli eventi NBC e le catastrofi naturali». Su richiesta dei due organi, essi saranno verificati in occasione dell’esercitazione RSS 2014 ed eventualmente adeguati in base ai relativi esiti.

http://www.admin.ch/aktuell/00089/index.html?lang=it&msg-id=53723

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.