B-Clean, Biasca contro la droga

B-Clean, Biasca contro la droga

Vi porto il mio personale saluto e mi scuso di non poter partecipare -a causa di impegni precedentemente assunti -all’Assemblea costitutiva dell’Associazione “B-Clean”. Volevo però testimoniarvi la mia vicinanza e quella del mio Dipartimento nella costituzione di un’associazione che già nel nome ben definisce i suoi scopi: “B-Clean” significa lottare contro lo spaccio di droga, fare attività di prevenzione ed al contempo promuovere maggiore sicurezza nella città valorizzando il proprio territorio.

Stasera non costituite unicamente un’Associazione, ma date un primo concreto calcio all’apatia ed al recupero del vostro territorio. Il posto di Polizia cantonale e comunale con sede a Biasca in tal senso garantisce la prossimità con i cittadini e si adopera in attività di prevenzione e, quando necessario, di repressione. A Biasca però, così come a Besso, a fare la differenza non sono unicamente le Istituzioni, ma devono esserlo anche i cittadini consci delle potenzialità del proprio territorio. Il cittadino non solo deve essere un’utile sentinella radicata sul territorio pronta a segnalare situazioni e movimenti sospetti alla Polizia, ma deve essere proattivo nel recuperare il proprio territorio. È questo lo “spirito di Besso Pulita” che valicato il Ceneri e superate le cinta murarie dei Castelli di Bellinzona sta arrivando a Biasca; lo stesso “spirito” che ha varcato il Gottardo raggiungendo anche la città di Losanna. Uno spirito che ha un unico comun denominatore “educazione, senso civico ed amore per il proprio territorio”. Amore per il proprio territorio significa dare un nuovo impulso a Biasca, spingere le persone a (ri)scoprirne le bellezze, organizzare feste di quartiere, imparare a conoscersi ed organizzare attività sociali per i giovani con la finalità di costruire una fitta rete sociale di cittadini.

Il mio personale ringraziamento va al neo costituito comitato di “B-Clean” e a tutti coloro che metteranno a disposizione dell’Associazione un bene prezioso e sempre più scarso: il proprio tempo libero a beneficio degli altri.

Vi ringrazio.
Norman Gobbi

6 marzo 2013, Biasca, Bibliomedia, ore 20.00 Saluto di Norman Gobbi, Direttore del Dipartimento delle istituzioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.