Fallimento Darwin Airline SA: anche il Tribunale federale conferma l’operato dell’Ufficio dei fallimenti

Fallimento Darwin Airline SA: anche il Tribunale federale conferma l’operato dell’Ufficio dei fallimenti

Il Dipartimento delle istituzioni prende atto con soddisfazione della sentenza del Tribunale federale che ha respinto, nell’ambito della procedura di fallimento della compagnia aerea Darwin Airline SA, il ricorso presentato da SkyWork Airlines AG contro la vendita dei sei aerei Saab 2000. Il corretto operato dell’Ufficio dei fallimenti della Divisione giustizia era già confermato dalla Camera di esecuzione e fallimenti del Tribunale di appello. Prossimamente la flotta aerea di Darwin Airline SA verrà quindi realizzata.

Il Tribunale federale, con sentenza del 27 giugno 2018 notificata in data odierna, ha respinto il ricorso contro la realizzazione dei sei aerei inventariati contestualmente al fallimento di Darwin Airline SA, presentato dall’avv. Patrick Bianco per conto di SkyWork Airlineas AG. Quest’ultima, rammentiamo, si era opposta alla vendita dei sei aerei Saab 2000, esplicitando pure pubblicamente delle gravi accuse nei confronti dell’operato dell’Ufficio dei fallimenti della Divisione della giustizia dal profilo della completezza d’informazione durante la procedura di fallimento. Accuse la cui assoluta infondatezza era già stata confermata dalla Camera di esecuzione e fallimenti del Tribunale di appello.

Nello specifico, i giudici di Mon Repos hanno ritenuto inammissibile il ricorso presentato da SkyWork Airlines AG, per motivi procedurali. Difatti, contrariamente a quanto dettagliatamente fatto dinanzi alla Camera di esecuzione e fallimenti tramite il precedente patrocinatore, essa non ha formulato nel proprio gravame all’Alta Corte alcuna conclusione riformatoria, non spiegando parimenti come porre rimedio alla lamentata impossibilità di formulare un’offerta concreta per l’acquisto dei beni appartenenti alla massa fallimentare.

Il Dipartimento delle istituzioni saluta quindi positivamente la sentenza del Tribunale federale, che corrobora ulteriormente la conformità dell’attività dell’Ufficio dei fallimenti alla legislazione in materia. Un’attività che ha richiesto e sta richiedendo uno sforzo notevole al personale dell’Ufficio dei fallimenti di Lugano, a cui va il ringraziamento per l’operato svolto con serietà e competenza anche in questa occasione.

La decisione dell’Alta Corte di Losanna consentirà dunque la realizzazione in tempi celeri della flotta aerea di Darwin Airline SA. Un aspetto che andrà infine a beneficio dei creditori coinvolti nel fallimento, la cui tutela degli interessi costituisce il compito principale attribuito dalla legge all’Ufficio dei fallimenti.

Non verranno rilasciate ulteriori dichiarazioni in merito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.