“Frontalieri, congeliamo i ristorni”

“Frontalieri, congeliamo i ristorni”

I leghisti Gobbi e Zali stanno preparando il documento per il Governo – Scintille in casa PLRT. BELLINZONA – La visita di mercoledì in Ticino da parte di Eveline Widmer Schlumpf è stata indigesta per molti. E c’è chi è già pronto a lanciare l’offensiva. Si tratta dei consiglieri di Stato della Lega Norman Gobbi e Claudio Zali. Gobbi, intervistato dal Corriere del Ticino (per l’intervista integrale vedi la versione cartacea), svela il piano leghista. “Io e Claudio Zali siamo pronti a presentare una proposta formale per decidere immediatamente il blocco integrale del versamento dei ristorni delle imposte alla fonte dei frontalieri, stiamo allestendo il documento da portare sul tavolo del Consiglio di Stato nel quale porremo anche alcune condizioni”. Ma le stesse, prima di divulgarle al pubblico, Gobbi preferisce discuterle all’interno del collegio. Ma è certo sin d’ora che la riedizione della mossa del giugno 2011 è di quelle che farà infiammare la politica. Al sì della coppia leghista verrà opposto il no perentorio di Manuele Bertoli e Laura Sadis (da sempre contrari). L’ago della bilancia, una volta ancora, sarà il pipidino Paolo Beltraminelli.

Intanto in casa PLRT si registrano scintille tra Sadis e il presidente Rocco Cattaneo. La direttrice del DFE aveva affermato che con l’Italia non serve mostrare i muscoli. E ora Cattaneo la redarguisce: “Laura purtroppo non segue più la linea del partito”. Nuove tensioni in attesa che Sadis dirà se intende ricandidarsi o rinunciare. Nella prima ipotesi il partito l’accoglierà a braccia aperte o tenterà di sbarrarle la strada?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.