Gobbi soddisfatto, esito positivo per due progetti su tre

Gobbi soddisfatto, esito positivo per due progetti su tre

Il direttore del Dipartimento Istituzioni commenta i risultati delle votazioni sui 3 progetti di aggregazione. BELLINZONA – Qui di seguito il comunicato stampa emanato dal direttore del Dipartimento Istituzioni, Norman Gobbi, quale commento ai risultati delle votazioni sui 3 progetti di aggregazioni sottoposti a consultazione popolare.

“Quest’oggi i cittadini di 15 Comuni ticinesi erano chiamati ad esprimersi su tre distinti progetti aggregativi, due nel Sottoceneri e uno nel Sopraceneri. Il Dipartimento delle istituzioni comunica di aver preso atto dell’odierno risultato dell’esito corrispondente alle previsioni della vigilia.

Oltremodo positivo quello degli agglomerati sottocenerini di Lugano e Mendrisio; deludente, come si temeva, quello dei Comuni di Sponda destra della Maggia.

Il Dipartimento delle istituzioni evidenzia con piacere che l’impulso dato dal Consigliere di Stato ad inizio legislatura è stato producente in particolare per i progetti di Lugano e Mendrisio. A Lugano nella fattispecie si constata la riuscita compatta tenendo in considerazione la spaccatura più marcata tra i favorevoli e i contrari nel Comune di Cadro riscontrata mesi addietro. La popolazione ha percepito le finalità di questo importante progetto. Analogo discorso va fatto per il brillante risultato dei Comuni del Mendrisiotto che si uniranno alla Città di Mendrisio.

Per il progetto che vedeva confrontati i Comuni di Mendrisio, Besazio, Ligornetto e Meride, l’approvazione è avvenuta con un sostegno della Cittadinanza mediamente superiore all’81% a dimostrazione del ruolo trainante riconosciuto al polo di Mendrisio. Stesso importante appoggio nei confronti del polo Luganese è venuto dalla Valle del Cassarate per il progetto che vedeva confrontati i Comuni di Bogno, Cadro, Certara, Cimadera, Lugano, Sonvico e Valcolla (qui i sì sono stati mediamente del 76,69%). In particolare, dopo anni di confronti ed attese, si è finalmente giunti ad un risultato finale oltremodo chiaro anche in quel di Cadro (660 sì contro 503 no), dove l’esito era reso particolarmente incerto dalle resistenze che si erano manifestate in tutta la campagna d’informazione, e che già si era espresso con il preavviso negativo del Municipio.

Esito per contro negativo in tre Comuni su quattro in Sponda destra della Maggia: da una parte con Losone dove prevalgono i favorevoli con il 77,04% dei votanti e dall’altra Ascona dove vincono i contrari (con il 79,17%), Ronco s./Ascona (68,35%) e seppur in modo più risicato Brissago (51,4%). Con questo voto, dopo quello pure negativo del 25 settembre scorso che aveva visto l’affossamento del progetto aggregativo dei Comuni di Sponda sinistra, il Locarnese, contrariamente al resto del Cantone, si dimostra ancora una volta poco sensibile ad una politica di riorganizzazione istituzionale dei Comuni che altrove, come lo provano i consensi ottenuti in settembre in Leventina, nelle Terre di Pedemonte ed in questa ulteriore tornata nel Mendrisiotto e nel Luganese, ottiene generalmente il sostegno della Cittadinanza.

Nonostante gli sforzi profusi il Circolo delle Isole non ha colto l’occasione di dare vita ad un importante unione che avrebbe dato un impulso di notevole importanza al Locarnese. Si pone dunque fine ad un processo iniziato tre anni fa. I risultati delle votazioni saranno ora attentamente esaminati e quanto prima il Dipartimento sottoporrà al Consiglio di Stato i rispettivi messaggi per la relativa
presentazione al Gran Consiglio a cui competono le decisioni finali.

Considerato l’esito positivo in tutti i Comuni dei progetti di Lugano e Mendrisio, come indicato nei rispettivi studi aggregativi, il Consiglio di Stato deciderà pure il mantenimento in carica degli attuali organi politici comunali (Municipi e Legislativi) fino alla costituzione dei nuovi comuni che avverrà con ogni probabilità nell’aprile del 2013.”

http://www.tio.ch/Ticino/Politica/News/658273/Gobbi-soddisfatto-esito-positivo-per-due-progetti-su-tre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.