La passione del disco, bastone e … fischietto

Nel 1985 intrapresi la via dell’hockey, dopo altre esperienze in altri sport. Seguii il corso per bambini assieme a mio fratello. D’allora di tempo ne é passato.

Crescere in Alta Leventina senza aver messo i pattini o gli sci, è una cosa impossibile. La nostra famiglia è sempre stata vicina e partecipe al mondo dell’hockey leventinese. Mio padre Mirko fu portiere e difensore degli juniori élite HCAP (metà anni Settanta), mio fratello Egon campione svizzero juniori élite con l’HCAP, mio cugino John difensore della prima squadra HCAP per alcuni anni e attualmente capitano del Lausanne HC. Io? Oggi semplice tifoso e prima dirigente dall’ottobre 2007 all’aprile 2011, con la mia nomina nel Consiglio di Amministrazione dell’Hockey Club Ambrì Piotta SA, www.hcap.ch

Giocai – invero senza grandi pregi – diversi anni nelle file BiancoBlù sino all’età di 15 anni, quando cominciai a giocare in Quarta divisone nel Lavorgo-Traversa. Al contempo iniziai la funzione di arbitro d’hockey, attività che prese buona parte dei miei fine settimana invernali. Dal 1990 al 2010 mi sono “difeso” in maglia zebrata, anche se negli ultimi anni è stato tutto molto più facile. A 15 anni non era certo semplice e simpatico arbitrare persone che avevano l’età di mio padre. Sono stato arbitro del Lavorgo Traversa, HC Rodi Dalpe e HC Nivo.


 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.