Il 2011 sta per arrivare agli ultimi minuti di gioco…

Il 2011 sta per arrivare agli ultimi minuti di gioco…

Gli auguri del Direttore del Dipartimento delle istituzioni ai suoi collaboratori.

Stimate collaboratrici e stimati collaboratori

Il 2011 sta per arrivare agli ultimi minuti di gioco. La grande squadra del Dipartimento delle istituzioni sta già volando verso una bella vittoria dopo un anno che ci ha visti impegnati su più fronti. Con questo spirito sportivo, come indicato ad inizio mandato, voglio concludere con questa lettera un anno particolare per noi tutti.

Per il sottoscritto il 2011 ha rappresentato un cambio di vita, l’avvio di una nuova sfida professionale e l’inizio di una nuova pagina politica per il nostro Cantone. Molte le aspettative, altrettante le critiche; ogni medaglia ha il suo rovescio e l’essenziale è che sia il lato brillante ad emergere.

In questi primi mesi a capo del Dipartimento delle istituzioni ho cercato di capire, comprendere, verificare e allacciare nuovi contatti verso l’esterno. In veste di Consigliere di Stato è questo uno dei miei primi obiettivi. È importante riuscire a stabilire un contatto. Il dialogo e soprattutto la comunicazione portano al miglioramento.

Nel primo incontro con tutti i quadri del Dipartimento, mi sono permesso di fare il punto sulla situazione delle diverse Divisioni e Sezioni. Mi sono stati riportati diversi disagi: dalla logistica poco agevole in cui si trovano alcuni settori del Dipartimento, alle infrastrutture non adeguate in cui dobbiamo garantire prestazioni di qualità. Malgrado ciò ho riscontrato nel personale un grande senso dello Stato, in particolare nelle prestazioni garantite alla cittadinanza.

Possiamo ancora migliorare nella capacità di essere attenti ai dettagli e pensare sia orizzontalmente che verticalmente. Ribadendo il concetto di “squadra”, penso allo spirito che deve contraddistinguere il Dipartimento delle istituzioni: il più grande per effettivi, v’è il pericolo di scivolare nelle insidie come quella di rinchiudersi nel proprio settore, dimenticando che solo con un’adeguata flessibilità si potrà nuovamente riemergere e riagguantare il successo. Potrà capitare che al difensore toccherà vestire i panni del centrocampista o addirittura quelli dell’ala; l’attaccante che sarà chiamato a dare una mano alla difesa. Tutto ciò con un’unica finalità: saper giocare come una squadra per il bene della nostra comunità.

Siamo riusciti in questa prima fase di “campionato” a concludere con molta professionalità numerosi progetti, addirittura vincendo sfide decisive. Con il sostegno di tutte e tutti i collaboratori, dei partner, delle associazioni interessate e della comunità ticinese nei prossimi mesi cercheremo di avviare e di portare a buon fine importanti progetti, nell’interesse del nostro Cantone, dei suoi cittadini e delle sue aziende.

Non sempre quanto prospettato andrà per il verso giusto. A tal proposito stiamo già pensando alle numerose soluzioni atte al miglioramento dell’organizzazione di alcuni settori, con lo scopo di perfezionare lo svolgimento di alcune attività e le condizioni lavorative.

Vi ringrazio della collaborazione sin qui profusa. Sono pronto al lavoro che ci attenderà nel nuovo anno, auspicandomi che sia altrettanto anche per voi. Nel frattempo, come un fedele compagno di squadra, vi stringo la mano per le imminenti festività natalizie che spero siano ricche di momenti gioiosi e sereni, in attesa di salutare il nuovo anno che vi auguro ricco di gioia e fortuna.

Auguri!

Norman Gobbi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.