Il governo rinuncia all’Infocentro, i Comuni delle Tre Valli a bocca asciutta

Il governo rinuncia all’Infocentro, i Comuni delle Tre Valli a bocca asciutta

Servizio all’interno dell’edizione di giovedì 30 agosto 2018 de Il Quotidiano

https://www.rsi.ch/play/tv/redirect/detail/10824671


Articolo apparso nell’edizione di venerdì 31 agosto 2018 de La Regione

Niente da fare per i Comuni delle Tre Valli intenzionati a inserire nell’Infocentro di Pollegio servizi regionali come l’aiuto e le cure a domicilio. Il Consiglio di Stato ha infatti comunicato al locale Municipio, che ha funto da capofila, la decisione di aver rinunciato all’acquisizione dello stabile di proprietà di AlpTransit. Acquisizione cui sarebbe seguita la cessione ai Comuni. Perciò lo stabile, secondo l’impostazione di vent’anni fa quando si stava approntando il cantiere ferroviario del secolo, è destinato ad essere demolito affinché il terreno torni nelle condizioni originali. Area che il governo ha interesse che venga ceduta all’Esercito, in cambio di quello alla Saleggina di Bellinzona dove l’Eoc vuole realizzare il nuovo ospedale San Giovanni. Il consigliere di Stato Norman Gobbi ai microfoni della Rsi ha spiegato che le condizioni pianificatorie e giuridiche e la tempistica imposta sono tali da considerare troppo elevato il rischio di dover poi demolire lo stabile a spese del Cantone anziché cederlo ai Comuni. Deluso il sindaco di Pollegio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.