«Imprese modello anche in periferia», Gobbi in visita alla Helsinn di Biasca

«Imprese modello anche in periferia», Gobbi in visita alla Helsinn di Biasca

La visita all’industria farmaceutica biaschese del capo Dipartimento istituzioni, come altre analoghe, per capire i bisogni delle aziendedell’Alto Ticino.

Il capo del Dipartimento istituzioni visita un’impresa che funziona e bene. Un’azienda che, seppur insediatasi nelle Valli, da anni riesce a conquistare i mercati globali in un settore strategico ma molto competitivo come quello farmaceutico. Il consigliere di Stato Norman Gobbi nei giorni scorsi ha incontrato i vertici della Helsinn Advances Synthesis di Biasca, approfittando del sopralluogo per un toccare con mano e apprezzare un’attività imprenditoriale che, partendo da una regione discosta come le Tre Valli, si è affermata a livello mondiale nella chimica farmaceutica.

Un’occasione propizia – e non la prima da parte del capo Dipartimento istituzioni – per visitare gli stabilimenti biaschesi e approfondire quanto le interazioni Stato-imprenditoria possano essere ulteriormente migliorate al fine di facilitare l’attività produttiva nelle zone periferiche del Canton Ticino. Nella sua visita, Norman Gobbi s’è intrattenuto a lungo con Riccardo Braglia, CEO del Gruppo Helsinn e Waldo Mossi, general manager, che l’hanno ragguagliato sull’attività nello stabilimento biaschese e la capacità dell’azienda di competere ad alti livelli nel mercato della chimica farmaceutica.

«La visita alla Helsinn di Biasca rientra in una serie di incontri presso varie imprese che sto compiendo allo scopo di conoscere meglio il tessuto imprenditoriale nell’Alto Ticino – spiega al GdP Norman Gobbi -. Oltre a permettere di capire i bisogni e le necessità di aziende medio-grandi che hanno scelto di operare lontano dai centri, simili visite consentono anche di valorizzare la loro presenza sul territorio. Una presenza spesso sconosciuta anche a chi vive in quella regione. La Helsinn costituisce quindi un esempio significativo di società con alta responsabilità sociale, impiegando in maniera minima lavoratori frontalieri», sottolinea il consigliere di Stato. La Helsinn Advanced Synthesis SA produce principi attivi per uso farmaceutico. Nello stabilimento di Biasca, in cui operano 160 collaboratori, gli impianti sono più che raddoppiati nel corso degli anni; e particolare attenzione è dedicata alla sicurezza e alla protezione dell’ambiente.

La società fa parte del Gruppo Helsinn, con sede a Lugano- Pazzallo, che iniziò la propria attività nel 1976. Il gruppo Helsinn ha anche filiali in Irlanda e USA.

16.09.2014, GIORNALE DEL POPOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.