Michele Barra in Consiglio di Stato

Michele Barra in Consiglio di Stato

“Grazie Michele! La Lega dei Ticinesi è soddisfatta che Michele Barra abbia scelto, in completa autonomia e valutando la questione con la sua famiglia, di accettare la carica di Consigliere di Stato”. Con queste parole la Lega si esprime ufficialmente, con un comunicato stampa, sulla decisione di Michele Barra di confermare la sua disponibilità ad entrare in Consiglio di Stato. 

“Apprezziamo il coraggio di Michele che – dopo l’accanimento mediatico che ha subito in questi giorni – non si è lasciato scoraggiare e ha deciso di rispettare il mandato conferitogli dagli elettori. L’errore commesso da Michele (da lui ammesso e per il quale si è scusato pubblicamente) – si legge ancora nella nota firmata dal coordinatore Attilio Bignasca – è stato strumentalizzato per colpire soprattutto la Lega, più che il subentrante Barra. Un sistema che in questo Cantone viene utilizzato da ore 20 anni e che conosciamo bene, ma che non ha mai portato grandi risultati ai nostri avversari politici come dimostrano i risultati elettorali che abbiamo conseguito grazie al sostegno dei ticinesi”.

“Michele Barra – prosegue il comunicato – dovrà venir giudicato in base alla sua attività politica come Consigliere di Stato e saranno gli elettori a farlo alle prossime elezioni Cantonali fra due anni. Ora lo si lasci lavorare”.

Infine, un altro ringraziamento: “La Lega ringrazia anche il Giudice Claudio Zali che si è responsabilmente messo a disposizione nel caso Michele Barra avesse deciso di rinunciare alla carica di Consigliere di Stato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.