Nasce la Giudicatura di pace del Circolo di Lugano Nord

Nasce la Giudicatura di pace del Circolo di Lugano Nord

Ecco la risposta all’interpellanza del 17 aprile 2013 “Chiusura della giudicatura di pace di Sonvico”, Francesca Bordoni Brooks, Gruppo PPD e GG, che poneva le seguenti domande:

  • Corrisponde al vero e come è successo che la giudicatura di pace di Sonvico sia stata chiusa?
  • Sesì, l’interpellante chiede spiegazioni in merito ritenendo che: a) il testo delle schede aggregative era errato; b) i cittadini hanno votato l’aggregazione senza le necessarie spiegazioni.

Risposta

L’interpellanza solleva il problema del Circolo di Sonvico che è stato abrogato contestualmente all’adozione da parte del Parlamento del Decreto legislativo del 27 giugno 2012 concernente l’aggregazione dei Comuni di Bogno, Cadro, Carona, Certara, Cimadera, Lugano, Sonvico e Valcolla.

Nel caso particolare, va precisato che a differenza delle aggregazioni nel Mendrisiotto, la fusione con Lugano ha inciso in maniera importante sul Circolo di Sonvico che dopo l’aggregazione è risultato essere privo della sua giurisdizione territoriale essendo gli ex Comuni di Bogno, Cadro, Carona, Certara, Cimadera, Sonvico e Valcolla inseriti nel Circolo di Lugano-Est come sancito dall’art. 2 del suddetto Decreto.

La modifica dei Circoli comporta delle ripercussioni sulle giudicature di pace. La Legge del 10 maggio 2006 sull’organizzazione giudiziaria non contempla più una norma specifica sulla giurisdizione territoriale delle Giudicature di pace in seguito alle fusioni comunali.

Con la fusione la Giudicatura di pace del Circolo di Sonvico non è stata formalmente soppressa ma non possiede più alcun Comune nella sua giurisdizione territoriale, rendendo di fatto inattuabile la sua funzione.

Per non mutare gli equilibri attuali in particolar modo nella giudicatura di pace di Lugano Est che si vedrebbe caricata degli oneri della giudicatura di pace del già Circolo di Sonvico, nonché nel rispetto della volontà popolare espressa dai cittadini del rispettivo comprensorio e ritenuta l’importanza dell’istituto del giudice di pace quale giudice più vicino al cittadino, il Dipartimento delle istituzioni si è quindi fatto promotore del mantenimento della giudicatura di pace con sede a Sonvico.

Dopo aver consultato i giudici di pace e i rispettivi supplenti delle giudicature di pace di Lugano Est e di Sonvico così pure del presidente dell’Associazione dei Giudici di pace e trovato l’assenso da parte del Comune di Lugano, nella seduta di questa mattina il Consiglio di Stato ha approvato il Messaggio con il quale propone al Gran Consiglio di modificare i circoli nel comprensorio di Lugano e meglio di istituire un nuovo circolo denominato Circolo di Lugano-Nord, che in gran parte equivale al precedente Circolo di Sonvico.

Il nuovo circolo si estenderebbe agli ex comuni del Circolo di Sonvico: Sonvico, Cimadera, Certara, Bogno, Valcolla e Cadro. Inoltre, per ragioni di contiguità territoriale, nel nuovo circolo verrebbero inclusi anche i territori degli ex comuni di Villa Luganese e di Davesco-Soragno. Visto che il nuovo Circolo copre la parte nord del Comune di Lugano, viene denominato Circolo di Lugano-Nord.

Con il Messaggio governativo licenziato in data odierna si è quindi trovata una soluzione negli interessi dei cittadini, condivisa dai giudici di pace dei comprensori interessati. Si ritiene pertanto di aver così dato seguito all’interpellanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.