Protezione del minore e dell’adulto – modifiche legislative

Protezione del minore e dell’adulto – modifiche legislative

Il Consiglio di Stato, nel corso della propria seduta settimanale, ha definito la data d’entrata in vigore delle modifiche della Legge sull’organizzazione e la procedura in materia di protezione del minore e dell’adulto decise dal Parlamento il 23 settembre 2015, definendo pure l’Unità amministrativa competente per decidere nel fuori orario le misure urgenti indispensabili in materia di protezione del minore.

Dal 1. marzo 2016 – con l’abolizione delle ferie giudiziarie e l’introduzione del servizio per l’adozione in urgenza e nel fuori orario di misure di protezione sui minori – sarà migliorata la tempestività delle decisioni, e un’adeguata assistenza sarà garantita anche durante le festività, in particolare ai minori.

L’abolizione delle ferie giudiziarie nel settore della protezione del minore e dell’adulto precede di poche settimane la Pasqua, che tradizionalmente coincide con un periodo di ferie giudiziarie. Le Autorità regionali di protezione del Cantone sono quindi state invitate a tenere conto da subito del cambiamento, e a informare le persone coinvolte dalle decisioni che la non sospensione dei termini di ricorso sarà valida già in occasione delle prossime festività pasquali.

Nel campo delle misure d’urgenza per i minorenni il Consiglio di Stato ha stabilito che il servizio sarà garantito dall’Ufficio dell’aiuto e della protezione del Dipartimento della sanità e della socialità, che potrà essere allertato esclusivamente dalla Polizia, dal servizio di autoambulanza o dal Care team.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.