Rete integrata nazionale di sicurezza: il presidio a Norman Gobbi

Rete integrata nazionale di sicurezza: il presidio a Norman Gobbi

In occasione della seduta del 21 agosto 2014 la piattaforma politica della Rete integrata Svizzera per la sicurezza si è riunita per la prima volta sotto la presidenza dal consigliere di Stato ticinese e presidente della Conferenza governativa per gli affari militari, la protezione civile e i pompieri (CG MPP) Norman Gobbi.

La Rete integrata Svizzera per la sicurezza (RSS) rappresenta un elemento fondamentale della politica di sicurezza del nostro Paese. Essa si prefigge di aiutare a individuare le minacce e i pericoli nella loro globalità, come pure di contrastarli e gestirli in maniera coordinata e interconnessa con la partecipazione dei differenti partner. La RSS annovera tutte le organizzazioni della Svizzera atte a reagire alle minacce e ai pericoli in materia di politica di sicurezza. 

La RSS comprende una piattaforma politica che si occupa di temi di politica di sicurezza che interessano congiuntamente Confederazione e Cantoni e per i quali sono necessarie decisioni comuni. Essa è composta dal capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP), dal capo del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS), dal presidente della Conferenza delle direttrici e dei direttori dei dipartimenti cantonali di giustizia e polizia (CDDGP) e dal presidente della Conferenza governativa per gli affari militari, la protezione civile e i pompieri (CG MPP).

La piattaforma politica è presieduta da Confederazione e Cantoni a turni di un anno ciascuno. In precedenza la presidenza era detenuta dalla consigliera federale Simonetta Sommaruga, capo del DFGP. Da agosto 2014 il consigliere di Stato ticinese Norman Gobbi presiederà per un anno le riunioni della piattaforma politica e sarà quindi in carica anche in occasione dell’Esercitazione della Rete integrata Svizzera per la sicurezza 2014 (ERSS 14) che si svolgerà dal 3 al 21 novembre prossimo, occasione privilegiata per esaminare la collaborazione tra i partner della RSS. 

Nel Rapporto sulla sicurezza 2010, il Consiglio federale aveva costatato delle lacune nella gestione delle crisi in materia di politica di sicurezza e ha pertanto proposto quale soluzione la creazione di un Meccanismo di consultazione e coordinamento nel quadro della Rete integrata Svizzera per la sicurezza (MCC RSS), attualmente in una fase pilota fino alla fine del 2015. Durante il suo mandato quale presidente, Norman Gobbi seguirà la fase di valutazione del Meccanismo di consultazione e coordinamento e rappresenterà gli interessi dei Cantoni. Entro la metà del 2015, sulla base della valutazione effettuata dall’ex consigliere di Stato zurighese Markus Notter la Confederazione e i Cantoni decideranno in merito alla continuazione dell’attività del MCC RSS.

https://www.news.admin.ch/dokumentation/00002/00015/index.html?lang=it&msg-id=54157

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.