Ripetiamo il 10 aprile!

Ripetiamo il 10 aprile!

Care e cari Ticinesi, un altro importante appuntamento elettorale è alle porte. Fino a domenica si vota per rinnovare l’Assemblea federale, e il nostro primo invito è quello di mettere nell’urna il vostro voto, ognuno di vuoi può fare la differenza. Dopo l’inarrestabile voglia di cambia­mento espressa dalle e dai Tici­nesi lo scorso aprile – che ha dato alla Lega la maggioranza re­lativa in Governo e procurato qualche mal di testa ad altri – ci auguriamo che il risultato delle federali chiuda il cer­chio e rinnovi la fiducia al nostro Movimento. La pre­senza raddoppiata della Lega nella camera dei bot­toni bellinzonese non è passata inosservata e ha già dato frutto. Poco alla volta, il nostro Movi­mento sta costruendo su fondamenta so­lide, continuando a credere e operare per un cambia­mento possibile.

I rappresentanti della Lega dei Ti­cinesi hanno dimostrato di saper lavorare, impegnandosi per mi­gliorare le cose a tutti i livelli. Inoltre, e non è cosa da poco, abbiamo saputo far crescere delle personalità incisive, delle nuove leve e dei giovani che non risparmiano né forze, né creati­vità. La nostra lista per il Nazio­nale è composta da persone motivate e competenti come hanno dimostrato finora Lorenzo Quadri e l’uscente Attilio Bigna­sca e il candidtato Lega/UDC agli Stati, Sergio Morisoli, è uno dei più convincenti senatori “in pectore”.

Dateci quindi i numeri per por­tare a Berna almeno quattro de­putati! Siamo certi che i nostri candidati sapranno proporre le giuste soluzioni ai bisogni ina­scoltati del Canton Ticino. Il tan­dem leghista in Governo è già ben rodato e perfettamente inse­rito in un team governativo che funziona. Il dialogo e il dibattito costruttivo a tutti i livelli istituzio­nali sono una modalità di lavoro insostituibile laddove si vuole ot­tenere un risultato, e lo sap­piamo fare. Questa é la rotta scelta dai Ticinesi: consolidiamo dunque le nostre forze e conti­nuiamo a mostrare ciò di cui siamo capaci. Quanto alle cas­sandre del “Caffè” niente paura: Norman Gobbi e Marco Borra­dori non solo si parlano, ma scri­vono anche insieme.

MARCO BORRADORI E NORMAN GOBBI, Consiglieri di Stato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.