Scontri tra tifosi ad Ambrì

Scontri tra tifosi ad Ambrì

Sassaiola, sabato sera dopo la partita con il Friborgo. Gobbi pensa a nuove misure, tra cui un divieto dei cortei pre-derby.

A 24 ore dagli scontri avvenuti venerdì sera a margine del derby della Resega a Lugano, l’hockey ticinese ha registrato un altro brutto episodio legato alle frange più estreme delle tifoserie.

Sabato sera, secondo quanto riferito dalla RSI, una sessantina di tifosi si sarebbe affrontata a sassate all’esterno della pista di ghiaccio della Valascia ad Ambrì, al termine della partita contro il Friborgo.

Il tutto sarebbe iniziato a causa di qualche parola di troppo e la situazione sarebbe rapidamente degenerata, rendendo necessario l’intervento degli agenti anti-sommossa della Polizia cantonale, per calmare gli animi e per dividere le due scatenate fazioni di ultrà.

Nessuno sarebbe rimasto ferito.

Il direttore delle Istituzioni Norman Gobbi, ai microfoni della RSI, ha commentato così: “Bisogna identificare i colpevoli, sia dentro che fuori lo stadio e intervenire con la polizia per applicare misure che sono già previste dal Concordato sulle misure contro la violenza in occasione di manifestazioni sportive. Questo è il minimo”.

Inoltre Gobbi sta valutando ulteriori misure restrittive. “Tra queste, le forze dell’ordine pensano a un divieto dei cortei pre-derby che fino ad ora sono stati tollerati ma che sono fonte di violenza nei confronti delle società e delle infrastrutture” ha dichiarato il consigliere di Stato.

http://www.ticinonews.ch/ticino/217591/scontri-tra-tifosi-ad-ambri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.