Una tradizione in evoluzione

Una tradizione in evoluzione

Con grande piacere porto il saluto del Consiglio di Stato e mio personale a tutta la Federazione Orto-Frutticola Ticinese riunita in un’assemblea importante: quella del 75mo anniversario di fondazione. Partecipo volentieri a questo evento; un piacere che nasce dalle origini valligiane, che mi hanno permesso di conoscere bene l’agricoltura (benché di montagna) e la sua evoluzione, come pure per i numerosi contatti e amicizie coltivate con diversi associati – e per loro cito solo il presidente FOFT Marco Bassi e il presidente dell’associazione degli orticoltori ticinesi ORTI Renato Oberti.

Libero mercato agricolo? Per fortuna è NO!

Libero mercato agricolo? Per fortuna è NO!

Alle Camere federali soffia un vento nuovo nell’ambito dei rapporti con l’UE. Un segnale concreto in questo senso è giunto settimana scorsa quando il Consiglio degli Stati ha accolto la mozione presentata dal deputato al Consiglio nazionale Christophe Darbellay con la quale si chiede al Consiglio Federale di interrompere con effetto immediato i negoziati con l’UE per un accordo di libero scambio nel settore agroalimentare. Un simile risultato è apprezzabile.