Varano verso l’espulsione

Varano verso l’espulsione

Condannato per droga, il cantone gli aveva intimato la revoca del permesso C. Michele Antonio Varano stava per essere espulso dalla Svizzera. In carcere a Genova con l’accusa di essere a capo di un’organizzazione dedita al contrabbando di sigarette, era infatti stato giudicato colpevole in via definitiva per il traffico in Vallese di un ingente quantità di marijuana; il canton Ticino, dove risiedeva dal 1994, ha quindi deciso la revoca del suo permesso C. Lo ha confermato alla RSI il direttore del dipartimento Istituzioni Norman Gobbi.

La decisione, comunicata nel gennaio del 2013, è pendente al Tribunale federale ma è probabile che verrà confermata anche dalla massima Corte. Per questo motivo Varano avrebbe deciso di costituirsi.

Il 63enne aveva anche richiesto l’aiuto sociale ma – essendo provvisto di permesso di domicilio – questo non aveva influito sulla decisione.   

La guardia di finanza italiana, da noi contattata, specifica inoltre che l’ordine d’arresto era stato spiccato unicamente in relazione al sequestro di due container carichi di sigarette e all’arresto di tre persone che avrebbero fatto il nome di Varano. In Italia, i procedimenti  aperti in precedenza nei sui confronti si sono infatti tutti estinti per intervenuta prescrizione, mentre in Svizzera è stato prosciolto in via definitiva dal reato di riciclaggio.

 

http://www.rsi.ch/news/ticino-e-grigioni-e-insubria/Varano-verso-lespulsione-3228066.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.