Visita alla Tenconi SA, da oltre 140 anni in Alta Leventina

Visita alla Tenconi SA, da oltre 140 anni in Alta Leventina

Il Dipartimento delle istituzioni informa che il Consigliere di Stato Norman Gobbi ha avviato ieri – con la visita alla ditta Tenconi SA di Airolo – una serie incontri volti a meglio conoscere il tessuto imprenditoriale ticinese, in modo particolare delle regioni periferiche, ed i relativi problemi ad esso connessi, nonché incentrati a comprendere quanto le interazioni Stato-Imprenditoria possano essere migliorate.

Il Consigliere di Stato, dopo essersi intrattenuto con i membri del Consiglio di Amministrazione, presieduto dall’ing. Giovanni Leonardi, e della Direzione, ha visitato gli impianti produttivi della Tenconi SA ubicata da oltre 140 anni in Alta Leventina, capace di esportare su scala mondiale componenti ferroviari, materiale rotabile e costruzioni in acciaio.

Questa visita testimonia la vicinanza delle Autorità cantonali alle aziende periferiche, che nonostante la loro ubicazione geografica discosta riescono – come nel caso della Tenconi SA – a vincere la sfida della globalizzazione, puntando esclusivamente sulla forza della dimensione locale: materie prime svizzere, impianti produttivi ubicati in Ticino, manodopera locale ed un costante orientamento alla qualità.

A tal proposito giova segnalare come il Dipartimento delle istituzioni – da tempo sensibile alle regioni periferiche – abbia recentemente avviato un processo di delocalizzazione di alcuni uffici dell’Amministrazione cantonale. Un primo concreto passo in questa direzione è rappresentato dallo spostamento a Biasca, a partire dal 1. luglio 2013, dell’Ufficio del registro cantonale di commercio.

Didascalia della foto: da sinistra a destra, Silvano Beffa (membro del CdA), Norman Gobbi (Consigliere di Stato) e ing. Giovanni Leonardi (Presidente del CdA) davanti alla forgia della Tenconi SA, l’ultima rimasta in Ticino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.