Più soldi per chi accoglie gli asilanti, e un centro per renitenti in Ticino

Più soldi per chi accoglie gli asilanti, e un centro per renitenti in Ticino

Chi accoglie i rifugiati appena arrivati dovrebbe ricevere un compenso, questo l’invito a direttori cantonali di giustizia e polizia. In Ticino si pensa anche ad una nuova struttura speciale per i renitenti.

I Cantoni chiedono più soldi alla Confederazione o una compensazione, per quei Cantoni che hanno i centri federali di registrazione e di procedura. Oggi i centri per i richiedenti asilo appena giunti sono sovraffollati, e il Governo federale ammette che è difficile trovare alloggi nei Cantoni.

Governance pubblica, quale strumento di governo

Governance pubblica, quale strumento di governo

Nell’ambito delle Linee Direttive 2012-2015, al capitolo “Governance pubblica” il Consiglio di Stato affronta il tema istituzionale dei rapporti con il cittadino, con gli enti pubblici e con le aziende partecipate, come pure l’organizzazione interna e la gestione del personale. In sostanza il capitolo 2.4 ha l’obiettivo di definire come l’esecutivo cantonale intende porsi nei confronti dei suoi mandanti (i cittadini), dei suoi partner e delle sue aziende, nella definizione delle varie policy, ossia le politiche settoriali, ma non solo.

Novazzano: rapinatore residente in Lombardia!

Novazzano: rapinatore residente in Lombardia!

Ma guarda un po’! Si ricorderà che la scorsa settimana tale Romano La Russa, fratello del più noto Ignazio, assessore Pdl alla sicurezza della Regione Lombardia, ne sparava di tutti i colori dalle compiacenti colonne de LaRegione, perché Norman Gobbi, direttore del Dipartimento delle Istituzioni, in un articolo pubblicato sul Corriere del Ticino, osava segnalare l’aumento di reati violenti nella fascia di confine italiana. La Russa, assieme ad un Questore in carica da due mesi e quindi certamente esperto conoscitore del territorio (sic!), dichiarava che non era assolutamente vero niente.

Hooliganismo: identificazione degli autori di reato tramite pubblicazioni su internet

Hooliganismo: identificazione degli autori di reato tramite pubblicazioni su internet

La Direzione del Dipartimento delle istituzioni, il Ministero pubblico e la Polizia cantonale informano che a partire da oggi martedì 17 gennaio 2012 è messa in atto una nuova procedura per l’identificazione degli autori e dei sospettati di reato nei casi di: hooliganismo e risse. La volontà del Direttore del Dipartimento delle istituzioni Norman Gobbi di voler attenuare e eliminare i fenomeni di cui sopra è sostenuta con decisione anche da Ministero pubblico e Polizia cantonale.

Polizia: tra sicurezza e azione

Polizia: tra sicurezza e azione

15 nuovi aspiranti e lanciata la scuola 2013! Lunedì 9 gennaio 2012 è iniziata la scuola di Polizia con 32 candidati, di cui 15 della polizia cantonale e 17 delle polizie comunali. Un passo importante nell’aumentare gli effettivi delle forze dell’ordine, che si vedrà confermato con l’attuale concorso per le candidature della scuola 2013.

Dalla primavera araba all’inverno islamico?

Dalla primavera araba all’inverno islamico?

Ad un anno dalla cosiddetta “primavera araba”, gli auspici interpretati dagli occhi occidentali delle immagini trasmesseci dai media, stanno scivolando nel cosiddetto “inverno oscurantista”. Le dittature lasciano infatti il posto ai partiti islamici e alle richieste di introduzione della Shari’a.

Ticino e Grigioni stringono nuovi nella Sicurezza

Ticino e Grigioni stringono nuovi nella Sicurezza

Il Consigliere di Stato e Direttore del Dipartimento delle istituzioni Norman Gobbi e la Consigliera di Stato del Cantone dei Grigioni e Direttrice del Dipartimento giustizia, sicurezza e sanità Barbara Janom Steiner, si sono incontrati quest’oggi per discutere delle convenzioni vigenti tra i due Cantoni in ambito di sicurezza e per ponderare ulteriori ed eventuali nuovi accordi.